Partigiani sempre (H24)

agosto 10th, 2016

Questa sera, in un ambiente caldo e conviviale per gran parte del tempo, ho provato una grande delusione, un’amarezza profonda che non mi sarei mai aspettato con quell’intensità e in quel contesto.
Mai come a Viareggio ho collezionato in breve tempo una serie di minacce, fisiche intendo. Mi sorge spontaneo pensare che questa caratteristica possa essere una componente della “viaregginitudine” (come il buco di bilancio di circa 250 milioni di euri, che tutti disconoscono e che pure resta un fatto).
In generale, le minacce sono offerte da due categorie umane: dagli ambienti malavitosi di bassa forza oppure dagli ambienti in cui la distribuzione dei neuroni è stata avara. Spesso le due condizioni si sovrappongono.
partigiani_sempre050Imboccare in giovane età una strada apparentemente più breve, una scorciatoia, può essere comprensibile anche se non si riesce sempre a giustificarla, in particolare quando le conseguenze di quella “scorciatoia” risultano particolarmente odiose.
Convincersi e tentare di convincermi che “so’ ragazzi, forse hanno bevuto, forse so’ stanchi” è un modo goffo e complice di minimizzare il valore di certe espressioni e –più in generale– conferire alle parole il valore di un rumore, di una scorreggia. Purtroppo personalmente credo che come antidoto all’ascolto obbligato di inesattezze irresponsabili occorrerebbe far pagare un tanto a sillaba, in denaro o in lavoro. Questo intendere la democrazia come la condizione in cui ognuno è irresponsabilmente libero di parlare di ciò che non conosce, di “tifare il pensiero” (spesso di altri), mi trova e mi troverà sempre in disaccordo.
Da qualcuno, senza fretta, mi sono aspettato e mi aspetto delle scuse pubbliche (che non verranno, credo) perché pubblico è stato il suo manifestarsi.

PS:
1) l’uso degli argomenti-scudo (fatto di retorica degli sfruttati, degli indifesi, dei disperati ecc ecc) con me che “sottoproletario lo nacqui” (direbbe il grande Totò) costituisce solo un’aggravante.
2) qualcuno si fanculizzi da solo, io con rammarico ho altro da fare.

APPELLO

agosto 7th, 2016

Rivendico in maniera ferma il diritto a non subire Orecchicidio: prima di aprire bocca, verificate la veridicità l’autorevolezza e la plausibilià di ciò che affermate.
Grazie, perdio!
audiosee

Miserabili in gara

agosto 7th, 2016

…ieri ho incontrato la flessuosità della pura bellezza, e non ero pronto, a girarmi dall’altra parte, per rispetto, come avrei dovuto, e per continuare a sentirmi coccolato da una mediocrità di merda.

gara

Poi ho capito la differenza fra testa e testimone.

Le torri d’avorio son crollate ovunque ma a Viareggio insistono a costruirle sulla palude. Evidentemente “5 stalleil partito dei miserabili resta maggioritario nei sondaggi fra gli stolti. Occorrerebbe che i luoghi comuni siano sostituiti con i luoghi nazioni (nel senso di comunità), ma restiamo in provincia, sempre, oltre il loro scioglimento. Miserabili!

miserabili in gara

miserabili in gara

PS: per chiarezza didascalica verso eventuali pruriti, nessun riferimento al Movimento grillino; è che questi son tempi di vacche magre quindi ora… giochiamo alle olimpiadi dell’idiozia mentre il mercato immobiliare è crollato per l’abbondanza del Nulla.

...la misericordia non occorre meritarla?

…la misericordia non occorre meritarla?